Permessi legge 104: licenziato chi ne abusa riposandosi a casa

Licenziamento per abuso di 104

Per la Cassazione n. 18411/2019 è legittimo il licenziamento del dipendente che per due giorni usufruisce dei permessi previsti dall’art. 33 comma 3 della legge 104/1992 e poi se ne resta a casa, invece di assistere la zia.

Tale comportamento incrina irrimediabilmente la fiducia tra datore di lavoro e dipendente. La corte d’appello ha adeguatamente motivato la sentenza e ha valutato correttamente le prove stante la discrasia tra le dichiarazioni rese dal lavoratore in sede di audizione disciplinare e le risultanze della relazione investigativa prodotta dal datore di lavoro.