Open banking, Deutsche Bank entra nella fintech Deposit Solutions. Che ora vale 1 miliardo

Articolo di Economy Up Link

Deutsche Bank punta su open innovation e su open banking. L’istituto di credito tedesco entra nel capitale sociale della fintech Deposit Solutions con una quota del 4,9 %. La startup con sede ad Amburgo  ha sviluppato un’innovativa piattaforma di Open Banking che consente a banche partner di offrire ai propri risparmiatori prodotti di deposito di banche terze anch’esse partner, tramite un unico conto bancario. Il nuovo round di investimento (di cui non è stata resa nota la cifra) comporta una valutazione di Deposit Solutions di un 1 miliardo di euro. La startup entra così tra gli unicorni fintech in Europa.

Deposit Solutions, che cosa fa la fintech sulla quale punta Deutsche Bank

L’innovativa piattaforma di Open Banking di Deposit Solutions consente a banche partner di offrire ai propri risparmiatori prodotti di deposito di banche terze anch’esse partner, tramite un unico conto bancario.

L’obiettivo di Deutsche con questo investimento è di beneficiare della crescita prevista nella valutazione delle soluzioni di deposito. Deutsche Bank, già cliente della fintech, gestisce già la sua offerta di depositi “Zinsmarkt” utilizzando la tecnologia fornita da Deposit Solutions. Dal 2017 Zinsmarkt ha consentito ai clienti di Deutsche Bank di accedere a prodotti di deposito a tempo determinato da altre banche europee che pagano interessi più elevati.

Ad oggi, circa due miliardi di euro di depositi sono già stati trasmessi tramite Zinsmarkt. Attualmente offre più di 23 prodotti di deposito a tempo determinato con scadenze diverse da tre banche.  Oltre a Deutsche Bank, quasi altre 100 banche di 18 paesi stanno utilizzando la piattaforma di soluzioni di deposito per offrire ai propri clienti prodotti di deposito da banche terze o per effettuare depositi per il loro bilancio. La società si sta espandendo ulteriormente a livello internazionale: all’inizio del 2019, Deposit Solutions ha lanciato in Svizzera come primo mercato al di fuori dell’Unione europea; nei prossimi mesi seguiranno gli Stati Uniti.

“Con la nostra piattaforma bancaria aperta stiamo costruendo l’infrastruttura per il business dei depositi del futuro – ha dichiarato Tim Sievers, CEO e fondatore di Deposit Solutions -. L’investimento di Deutsche Bank è una pietra miliare per noi sotto due aspetti. In primo luogo, l’espansione della nostra piattaforma per includere altre attività di Deutsche Bank in Germania e all’estero ci aiuterà a crescere ancora più rapidamente. In secondo luogo, per la prima volta un nostro cliente diventa azionista dell’infrastruttura che utilizza. ”

Deposit Solutions, con Deutsche Bank ora vale un 1 miliardo: entra tra gli unicorni fintech in Europa

Il nuovo round di investimento (di cui non è stata resa nota la cifra) comporta una valutazione di Deposit Solutions di un 1 miliardo di euro. La startup entra così tra gli unicorni fintech in Europa.

Perché Deutsche Bank entra nel capitale sociale di Deposit Solutions

Deutsche Bank persegue due obiettivi con Zinsmarkt. In primis, offrire ai clienti opportunità di investimento alternative oltre ai prodotti propri della banca. Inoltre vuole aumentare le commissioni derivanti dall’attività di deposito, in particolare durante un periodo di bassi tassi di interesse. Zinsmarkt e la collaborazione con Deposit Solutions sono elementi della strategia della piattaforma di Deutsche Bank. Ad oggi, Zinsmarkt di Deutsche Bank può essere utilizzato dai clienti di Deutsche Bank e dai clienti del broker online Maxblue. La banca sta ora pianificando di aprirla a una più ampia gamma di clienti all’interno del Gruppo Deutsche Bank.

“Abbiamo investito nelle nostre capacità di operare anche come piattaforma digitale per un lungo periodo di tempo – spiega Karl von Rohr, presidente di Deutsche Bank -. Nell’era digitale gli unici giocatori che manterranno il contatto con i clienti sono quelli che possono offrire i migliori prodotti, anche se forniti da fornitori terzi. Deposit Solutions ha la giusta infrastruttura per consentire ciò nell’importante segmento di attività dei depositi a reddito fisso. Non vediamo l’ora di far crescere il business con un partner così forte e affidabile”.

Deutsche Bank e l’open innovation

Non è la prima volta che Deutsche Bank punta sull’open innovation. L’istituto di credito tedesco ha iniziato un percorso di innovazione aperta diversi anni fa.  Nel 2016, ha stanziato un plafond di 5 milioni di euro per finanziamenti alle imprese innovative iscritte al Registro delle imprese. La banca tedesca ha anche annunciato la sottoscrizione di partnership con tre incubatori di startup italiani: H-Farm, spa con sede a Roncade, M31 srl con sede a Padova, PoliHub, lo startup district & incubator gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano.

Un anno prima, nel 2015, Deutsche Bank ha siglato un accordo di collaborazione con BorsadelCredito.it, entrando così a fare parte del portale web di ricerca del credito per le piccole e medie imprese.

Con questo accordo, le Pmi italiane possono richiedere di accedere ai prodotti di finanziamento di Deutsche Bank, in particolare le aperture di credito e le anticipazioni commerciali, per sostenere le esigenze di liquidità a breve termine.