Finecobank tocca 11 euro, top da 6 mesi dopo i conti

Articolo di Il Sole 24 Ore Link

Massimi da sei mesi per Finecobank che tocca anche quota 11 euro nei primi scambi all’indomani della trimestrale e delle indicazioni fornite dal management sulla raccolta di ottobre. Il titolo è tra i migliori del FTSE MIB influenzato anche dalle parole del ceo Alessandro Foti che vede Finecobank come «target agli occhi di possibili acquirenti» dopo l’uscita dall’azionariato di Unicredit. Nel terzo trimestre, i risultati rettificati per le poste straordinarie indicano un utile netto di 60,8 milioni (+13,3%), commissioni nette in aumento del 16% a 84,3 milioni e un margine di interesse (-0,2%) inferiore alle previsioni ma compensato appunto dalle commissioni e dalle minori tasse.

Il margine di interesse sull’intero 2019 è atteso in crescita contenuta (+1%/3%), quindi sostanzialmente in linea con quanto avvenuto nei nove mesi (+1,9%), mentre per il 2020 la previsione è di sostanziale tenuta o lieve flessione. Sul mese di ottobre, Foti parlando agli analisti ha indicato una raccolta netta positiva per 380 milioni spinta dall’asset under management. Sulla base dei conti, e alla luce delle previsioni fornite dal management di un aumento dei prezzi dei servizi bancari, gli analisti di Equita Sim hanno migliorato le stime sugli utili 2019-20 ora previste a 267-284 milioni di euro.