Ricapitalizzazione in tre tappe: Mps prova a convincere la Bce

175

Articolo di SoldiOnLine Link

Il giorno in cui Monte dei Paschi di Siena dovrà rivelare il suo piano alla vigilanza di Francoforte e al mercato per colmare il deficit patrimoniale è sempre più vicino. Si stimano oltre 300 milioni al 31 marzo, e circa 1,5 miliardi a fine 2021.

Secondo le ultime indiscrezioni pubblicate da La Repubblica, la ricapitalizzazione potrebbe avvenire in tre differenti tranche. La prima in bond subordinati e poi due in capitale, nel corso di tutto l’anno. Mentre il Tesoro (azionista di maggioranza) negozia con l’Antitrust UE, chiamata per approvare ogni iniezione di fondi.

Lo schema sarebbe ancora in perfezionamento, e non aiuta il fatto che l’impegno preso dal Tesoro per riprivatizzare la banca sia messo da parte per il rimpasto di Governo che sta avvenendo in questi giorni, oltre che l’emergenza sanitaria Covid.

Sussiste anche l’esigenza di allineare l’agenda MPS a quella di Unicredit per favorirne l’acquisizione. Attualmente, però, Unicredit non prenderà altre decisioni prima di aver dominato il suo nuovo AD (data prevista: 10 febbraio) e rinnovare l’intero consiglio di amministrazione ad aprile.