CONTRARI A RISTRUTTURAZIONE SANTANDER IN ITALIA

100
CONTRARI A RISTRUTTURAZIONE SANTANDER IN ITALIA

«Nella giornata odierna si è svolto il primo incontro relativo alla procedura di riorganizzazione aperta dal Gruppo Santander. Ribadendo la nostra contrarietà all’impianto della ristrutturazione presentata, le organizzazioni sindacali hanno chiesto all’azienda l’illustrazione dettagliata dell’informativa consegnata in data 12 settembre ed altresì l’integrazione di una serie di dati ritenuti fondamentali per avviare il confronto sulla procedura.

Il tavolo sindacale ha quindi espresso le prime considerazioni in merito, a partire dal contesto e dallo scenario economico di settore, rimarcando l’importanza del presidio legale del territorio, anche in considerazione delle difficoltà in cui versano famiglie e imprese in questo grave contesto economico e sociale.

Le organizzazioni sindacali hanno rimarcato la disponibilità ad affrontare il confronto utilizzando tutti gli strumenti a disposizione del settore del credito (iniziando da quelli ordinari) volti a mitigare l’impatto sulle lavoratrici e sui lavoratori, ivi comprese le riconversioni professionali.

Durante il prossimo incontro, previsto per mercoledì 20, l’azienda ci consegnerà i dati richiesti per consentire il prosieguo del confronto.

Vi terremo costantemente aggiornati sugli sviluppi». È quanto scrivono i sindacati bancari Fabi e Fisac Cgil in un documento al termine dell’incontro di oggi con i rappresentanti del gruppo Santander in relazione al piano di ristrutturazione in Italia di Santander Consumer Bank. «Gli elementi ad oggi presentati al tavolo di consultazione non consentono la disamina puntuale di tutti i temi oggetto di esame congiunto. Nel prossimo incontro, calendarizzato per il 20 settembre, le organizzazioni sindacali attendono dunque le specifiche richieste in data odierna per il prosieguo del confronto» dichiara il segretario coordinatore della Fabi di Torino, Paola Cogli Ciccarelli.

Vi terremo costantemente aggiornati sugli sviluppi». È quanto scrivono i sindacati bancari Fabi e Fisac Cgil in un documento al termine dell’incontro di oggi con i rappresentanti del gruppo Santander in relazione al piano di ristrutturazione in Italia di Santander Consumer Bank. «Gli elementi ad oggi presentati al tavolo di consultazione non consentono la disamina puntuale di tutti i temi oggetto di esame congiunto. Nel prossimo incontro, calendarizzato per il 20 settembre, le organizzazioni sindacali attendono dunque le specifiche richieste in data odierna per il prosieguo del confronto» dichiara il segretario coordinatore della Fabi di Torino, Paola Cogli Ciccarelli.

Torino, 14 settembre 2023